You are here: Homepage > Trattamenti > Assisted Hatching (AH)

Assisted Hatching (AH)

L’ assisted hatching (AH) è la rottura provocata della zona pellucida (ZP) embrionaria in cui viene creato uno spazio nella zona, che circonda l’embrione. Gli embrioni in fase iniziale sono circondati da una zona esterna, la zona pellucida, che protegge le cellule embrionali.

Quando l’embrione in via di sviluppo raggiunge l’utero, deve uscire o “tratteggiarsi” dalla sua zona pellucida per impiantare con successo e continuare il suo sviluppo. In alcuni casi di fecondazione in vitro, è necessario migliorare la capacità dell’embrione di schiudersi dalla zona riducendo lo spessore della zona pellucida (assistsed hatching).

Ulteriori informazioni su Assisted Hatching con laser

Alcuni studi hanno dimostrato che l’assisted hatching può migliorare i tassi di successo in casi quali:laser hatching

– Dopo le procedure di congelamento dell’embrione.

– Età materna avanzata (più di 37 anni).

-Pazienti con elevati ormoni che stimola il follicolo (FSH) a terzo giorno.

– Zona d’uovo spessa e/o anormale.

– Embrioni di bassa qualità in rapido o lento sviluppo.

– Embrioni che presentano un’eccessiva frammentazione.

– Precedenti fallimenti di FIVET o 2 o più cicli precedenti di fecondazione in vitro senza successo.

– Aumento dello spessore di zona pellucida.

L’ assisted hatching viene fatta, utilizzando la tecnologia laser, appena prima del trasferimento dell’embrione quando è stato determinato il numero di embrioni da trasferire. È un rapido, semplice e sicuro per la procedura embrionale.